8 marzo 2012

Volevo la sottana

Il mio desiderio più grande? Io volevo solo diventare mamma.
Quello mi manca. Più che diventare calciatore professionista.
Lo dico oggi, ma è un caso, chi mi conosce lo sa già.
È stato con la release diventare padre che ho scoperto le limitazioni rispetto al pacchetto diventare madre.
Non fraintendetemi, non si tratta della mia passione per Ryan Gosling, la questio è ben più seria.
In realtà sto bene uomo, mica mi lamento per quello, però avrei partorito volentieri, pur non aspirando al dolore fisico.
Giocare il ruolo decisivo nella sopravvivenza della specie, non l'avrei mica schifato.
Ma il nocciolo della faccenda risiede nel portarsi un cucciolo in pancia e nutrirlo di te. Ecco, magari un uomo difficilmente ci pensa a quanto sia poderoso questo passaggio, ma io, di fronte a una pancia embarazada, provo la stessa sensazione di quando sto sotto la Torre Eiffel e guardo su: ammiro impotente un fenomeno di straordinaria bellezza.
Il babbo, lo si sa, è un compagno di giochi per i suoi figli, mentre la componente biologica che sta nel vivere la stessa vita, respirare la stessa aria e alimentarsi l'uno nell’altro connota, invece, il rapporto madre/figlio di una incontrovertibile unicità.
Queste mie esternazioni generano incredulità nelle femmine (coi maschi non ci parlo di 'ste robe ché loro riconducono tutto a se tu se'  buco dillo!), esse non sono in grado di comprendere appieno la fortuna che hanno, figuriamoci se possono accettare che un uomo gliela invidi. Ma non è ottusità, è natura. Neppure io comprendo l'invidia del pene, essendone dotato da sempre (Ce lo tramandiamo di padre in figlio - Altan).
Lo so che c’hanno fatto su pure un film, con Mastroianni e la Deneuve (Niente di grave, suo marito è incinto), film che non ho visto, se non a spizzichi, ma mi par di ricordare che lui non la prenda bene.
Ma se la genetica farà questo passo avanti (indietro?) mi troverà pronto: io sto già respirando Lamaze.

p.s. mi scuso con tutti per la quantità di parentesi tonde ficcate nel post, ma frequento ancora da troppo poco tempo l’associazione Parentesisti Anonimi.
------------------------------------------------------

(nella foto: Uomo incinta - Marta Fresneda Gutierrez)

25 commenti:

  1. Io temo che sarò molto ansioso con i miei figli, se e quando ne avrò. Cercherò di instaurare con loro il rapporto che non ho avuto con i miei, e non è detto che questo sia migliore. Forse è quello di cui parli tu.

    "Ryan Gosling". Chi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Quello de Le idi di marzo.
      - Le ididiché?

      Elimina
  2. io credo di aver compreso appieno la fortuna di cui parli nel corso dei 9 mesi della mia gravidanza (in quei 9 mesi è impossibile non sentire la presenza della dea e vista la mole e visto che allatta, sì, giunone in questo caso calza a pennello). ma credo anche che tu abbia scritto da uomo una cosa molto bella. davvero.

    PS: ho letto il post su Ryan chi? . quando ho visto la foto ho pensato : non mi piace. poi sono andata su youtube e, come per incanto, ho cambiato idea :-D

    RispondiElimina
  3. Hai ragione, è proprio come te lo immagini e non sono incredula: è un po' come l'erba del vicino.

    RispondiElimina
  4. Io ci credo eccome. E rendo omaggio a tutti quegli uomini - ce ne sono tanti, sempre di più - che ci seguono da vicino nei nostri travagli e spartiscono con noi pannolini e levatacce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, anche se non è sufficiente a colmare il gap.

      Elimina
  5. Penso che sotto sotto (molto sotto) sia il desiderio di tutti i maschi.

    Ma ti prenderesti tutto il pacchetto, comprensivo di mestruazioni, menopausa, ecc..?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per adesso mi limiterei al pacchetto diventare madre, da uomo, come illustrazione esplicativa vorrebbe.
      Poi, se proprio il ciclo fosse la condicio sine qua non, mi prenderei pure il ciclo.
      Basta che non mi fate stirare.

      Elimina
    2. Eh, purtroppo ti toccherà stirare, con i tacchi 12.

      Elimina
  6. Consiglio terapia d'urto: ingrassare 20 Kg e mettersi vestiti premaman.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se riuscirei a stirare co' tutti 'sti chili addosso.

      Elimina
  7. Ecco, abbiamo trattato più o meno lo stesso argomento.
    Solo che tu sei un poeta, io una GREZZA :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevo notato quest'incrocio magico.
      E qui avrei dovuto aggiungere delle riflessioni colte, ma mi è venuto in mente il Criss Cross e mi so' distratto.

      Elimina
  8. Io ti dico grazie per questo magnifico post, come al solito quando una cosa mi colpisce non trovo le parole giuste per esternare ciò che sento. Potrei sintetizzare dicendo che questo tuo desiderio fa si che tu sia un grand'uomo perchè racchiudi in te la sensibilità di una donna... Grazie ancora mille di uomini come te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio, ma quanto al giudizio su di me, sul me vero e non bloggato, forse converrebbe acquisire altre info. Ti garantisco che suonano ben altre campane in giro.
      cmq, a vedere toy story 3, per me, si piange!

      Elimina
    2. Bhe hombre, il bello è che non mi interessano altre info se non quelle che tu metti su queste pagine , così vale per gli altri blogger che leggo. Il tuo vero te, magari sarà diverso di quello che appare qui, magari sarà uguale, non so non sono affari miei. Ho preso in considerazione solo quello che hai messo in questo post, e per me ne viene fuori un gran bell'uomo!
      P.s. non escludo che domani possa cambiare idea...così è la vita !
      Sono fuori dal mondo cartoon quella di toy story non l'ho capita . Mi puoi illuminare di grazia? ah ah ah

      Elimina
    3. niente era una sorta di cartina di tornasole della sensibilità, si guarda toy story 3 (se si sono visti anche gli altri 2 è meglio) e si verifica. chi piange è sensibile, chi no lo è meno. Non vale prendere L'Incompreso come test (piangono tutti).
      uffa 'ste parentesi

      Elimina
  9. Secondo me un padre può andare oltre l'idea di padre e pure quella di madre. Può essere moltissimo se vuole. Non è detto che sia qualcosa di meno intenso, insomma. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti non è detto, ma il tassello a cui alludo io (che cmq non è solo nei 9 mesi, si protrae), quello, gli mancherà sempre

      Elimina
  10. anch'io mi accontento di partorire post pieni di robe tra parentesi. Con stima e ammirazione!

    RispondiElimina
  11. allora sta roba di cui tu parli, ( la pancia...respirare insieme...sentirlo muoversi ecc) io l'ho provata 4 bellissime volte nella mia vita e credi mi dispiace proprio tanto che voi maschi non possiate avere questo immenso privilegio. In un certo senso ho sempre pensato che vi limita non avere la possibilità di essere gravidi. Ma non è così. Ci sono donne che non hanno figli per scelta o per problemi e sono sensibili, così come uomini che di figli ne hanno e hanno la sensibilità di un cinghiale. Dunque onore a te hombre per quello che dici e sopratutto pensi.

    RispondiElimina
  12. Comunque non volevo farne una questione di sensibilità, era proprio sull'immenso privilegio che volevo zoomare. Grazie della tua testimonianza super esperta!

    RispondiElimina
  13. OT da MM ho risolto col sole...si aspetta il cavallo dietro pagamento riscatto almeno così dice il nostro amico

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...