11 marzo 2012

Domenica ore 17

A noi che c'abbiamo il calcio colato dentro che sarebbe da siringare via come si fa con il liquido denso d'un versamento al ginocchio, a noi può capitare che la domenica alle 17 ci girino a frullo i cosiddetti.
Ecco, niente di male, basta che ci diate una mezz'oretta: imprechiamo e sbuffiamo spegnendo la tele o tornando dallo stadio e poi riprendiamo il corso della nostra vita vera. Quella vita in cui il tifo, il calcio in tivù, le chiacchiere sui rigori che non c'erano e le infamie dirette a quei cocchi di mamma di giocatori insulsi che hanno l'ardire d'indossare la sacra casacca ma ti ripagano restituendola troppo pulita e poco sudata, riguadagnano in buon ordine la landa periferica delle tue cose.
Alle 17 può sembrare che il lutto non sia elaborabile, capita che ti sfugga un pensiero d'umore nero che ritieni possa protrarsi fino alla prossima partita vinta, ma non è così, davvero.
Una mezz'ora, questo ci serve. Il tempo di fare due coccole al gatto o di portare fuori il cane, il tempo di scaricare una lavastoviglie e di mettere su l'acqua per un the, il tempo per impastare un pane alle noci, il tempo concesso da un parcheggio. O il tempo di buttare giù un post.

17 commenti:

  1. Non mi resta che augurarti migliaia di "trenta minuti" così.
    Bravo Hombre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma bravo icché? se tu mi dici così mi riparte la mezz'ora...

      Elimina
  2. Fortuna che ho smesso di seguire il calcio e ora seguo il rugby.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) era una battuta... diamine l'ho capita adesso.
      Allora è vero che sei avanti!
      Quando passi in val di pesa (è dalle mie parti) fischia che prendiamo un caffè.
      Magari vieni con Giggi (ma il post?)

      Elimina
    2. Il post ci sta, solo che non l'hai visto mi sa :)

      Elimina
  3. Beh, magari non proprio "migliaia". Altrimenti retrocedono. E mi dispiacerebbe per Delio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io intendevo nel senso della lavastoviglie. ;)

      Elimina
    2. the cat and the fox... obtorto collodi.

      Elimina
  4. Guarda, Hombre, noi abbiamo in comune questa disgrazia di squadra per cui facciamo disperatamente il tifo... E domenica prossima, non voglio nemmeno pensarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. domenica, la mezz'ora a frullo sarà di già bella che smaltita.
      si gioca sabato sera.

      Elimina
  5. ecco (anche) perché è bello leggere i blog degli uomini.
    perché (a volte) parlano di mondi e di emozioni a me sconosciuti...

    ;-)

    però te la cavi in mezz'ora ad elaborare.
    per me sei un grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece li conosco ahahahah eccome se li conosco! Qui da me tutto in funzione di quella palla, non per caso lo chiamano pallone !
      Oggi il mio grande insultava un certo Conte, il piccolo cercava di mediare ma insultava un Piccinini, il marito insultava tutti....Uomini! E poi dicono che le strane siamo noi per via della sindrome premestruale.

      Elimina
    2. Emozioni sconosciute a chi? E' da ieri che tiro moccoli in tutte le lingue compresa lo swaili.
      MI MANCA TANTO PRANDELLI!!!!

      Elimina
    3. quindi mezz'ora non t'è bastata?
      'gna rifondare, te lo dico... cacciare il corvo la prima cosa.

      Elimina
    4. Rifondazione viola.
      Rimugino per settimane perché qui in terra sabauda non riesco a trovare nessuno che condivida il mio scazzo in materia e riduca i tempi per empatia. E mi va ancora bene che i figlioli tifano Toro.

      Elimina
    5. il mio capo tifa toro, e un po' anch'io, quindi.
      Sai per avere dei lunedì tranquilli.
      Quando sono retrocessi ci siamo presentati tutti in abbigliamento granata, è un bel ricordo.

      Elimina
  6. Anche io seguo poco il calcio.

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...