12 marzo 2012

A mille ne voglio

Mia nonna sosteneva che la casa non ruba, nasconde.
Casa mia invece è ladra patentata.
È da quando la abito che mi frega sistematicamente gli adattatori per spine tedesche.
Ritengo che possa essere il suo cibo, voglio dire, è una casa, chi può sostenere di sapere di cosa si nutre una casa?
Forse ha fame, quindi ruba perché ha bisogno di alimentazione. Piccolina.
Solo che anche i miei elettrodomestici necessitano di alimentazione e senza le spine tedesche non muovono un dito.
Gli apparati elettrici muniti di spina tedesca, non fissi, che uso, sono: ferro da stiro, aspirapolvere, tagliasiepi, deumidificatore e una sorta di centogradi. E solo i primi due sono di frequente utilizzo.
In passato ho tagliato via tante di quelle spine che poi ho sostituito con quelle standard italiche, solo che poi nasce il problema della garanzia. Allora ho tentato di risolvere comprando tanti adattatori per quanti apparecchi posseggo, di modo tale che non dovendo sfilarli dalle spine non li avrei persi.
Quanti di questi adattatori avrò acquistato in vita lo sa Iddìo! Se parto con cinque, nel giro di un anno resto con uno solo che fa la spola quotidiana tra aspirapolvere e ferro da stiro e, all'evenienza, si dà da fare anche per le altre operazioni.
Hai voglia a nasconderli, troppo brava sarebbe casa mia. No, no, per me se li mangia proprio.

28 commenti:

  1. è un problema che assilla anche me da parecchi anni ormai (non scherzo!). io ho risolto il problema tenendo solo l'adattatore fisso solo al forno a microonde e basta. devo usare il trapano? vado dal forno a icroonde. devo usare il ferro da stiro? vado dal forno a microonde. L'importante è ricordarsi di riportare l'adattatore al forno a microonde!

    RispondiElimina
  2. Casa mia ha le stesse abitudini alimentari della tua :-)

    RispondiElimina
  3. Casa mia si mangia i fermaglietti di plastica per chiudere i sacchetti. Sono un accessorio di vitale importanza, perché attorcigliandone tre o quattro alle estremità si trasformano in un serpentello nervoso che fa diventar matto dal divertimento il mio gatto Angelino. La sera ci gioca per ore: il serpentello è un marine, e lui il vietcong che gli fa gli agguati nella giungla.
    Quando la mattina mi si inceppa il folletto, scopro dove sono finiti, tutti quei serpentelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piacciono i ruoli del marine e del vietcong... sul nome "Angelino" invece non mi pronuncio, spero solo che il tuo gatto sia stato battezzato anni fa.

      Elimina
    2. Tranquillo, il nome risale a tempi non sospetti.

      Elimina
  4. Il tecnico pc del mio ufficio è fissato che noi colleghi gli rubiamo quelle spine... ora potrò dirgli che è l'ufficio il colpevole dei furti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come vedi il fenomeno è diffuso

      Elimina
  5. La mia casa invece mi "mena" quando la tratto male.
    Ogni tanto sbatto addosso ad angoli che, a mio avviso, prima erano da qualche altra parte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) ha un carattere spigoloso casa tua

      Elimina
  6. Hai toccato un tasto dolente a casa mia anche l'asciugacapelli ha la presa tedesca. Ultimamente mio marito ha ricomprato un po di adattatori, per evitare la transumanza da un elettrodomestico all'altro. Però una cosa mi perplime, perchè se le prese tedesche per una normativa CEE sono considerate le più sicure in Italia continuano non solo ad essere prodotti elettrodomestici con la spina classica, ma anche costruiti gli impianti usando le vecchie prese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perché le case hanno fame

      Elimina
    2. Specialmente quelle produttrici, le nostre a volte si saziano.

      Elimina
  7. Hombre per il sociale, fermiamo la moria di adattatori per spine tedesche ad opere delle fameliche e terrificanti case.

    RispondiElimina
  8. Ma le case tedesche mangerano gli adattatori italiani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rotolo...
      in tedeschia mi sa che di spina italiana manco la Peroni accettano.

      Elimina
  9. ah, ecco, le spine tedesche se le mangia proprio la casa stessa....e io che credevo fosse il cane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le mangia il cane solo se hai uno spinone

      Elimina
  10. Non so se può servire, ma il termine esatto per indicare le prese tedesche è SHUKO. Magari se le chiami per nome poi saltano fuori..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io le ho chiamate così, ma è saltata fuori solo la mia vicina di casa giapponese. adesso chi la riesce più a ricacciare in casa sua?

      Elimina
  11. vuoi indietro tutti i tuoi adattatori in un colpo solo? basta che cambi le prese nel muro e le metti tedesche. immediatamente la casa te le rivomiterà in salotto. probabilmente non saprai più come utilizzare gli adattatori, allora ti suggerisco di tenere le vecchie prese, in modo che all'occorrenza...

    RispondiElimina
  12. Dovresti trovare loro un posticino, sempre lo stesso, come una piccola casetta per gli adattatori. Lo so che appartengono alla categoria di oggetti che uno tiene un po' qua e un po' là a seconda delle esigenze, solo che butta a destra, butta a sinistra, alla fine ritrovi solo quella attaccata all'aspirapoplvere. :D

    RispondiElimina
  13. io faccio come speakermuto.
    vado alla macchina del caffé.

    (ma tutte le case han fame di adattatori? come tutte le lavatrici rendono calzini spaiati? misteri.)

    RispondiElimina
  14. A me e' la lavatrice che ciula gli indumenti....

    RispondiElimina
  15. Spine tedesche? Credevo fossero giapponesi! Le ho sempre chiamate Schuko [sciuco]. Pure le mie prese si nascondono, saranno timide! Forte il detto della nonna

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...