24 luglio 2012

Uomini e topi

Chi ha letto il romanzo di Steinbeck può capire da sé che niente ha a che vedere con questo post, agli altri lo dico io.
Abbiamo un topino in casa, l’ha visto France che s’infrattava sotto ai mobili della cucina.
L’ipotesi più fondata è che si tratti niente popò di meno che di lui, il topino dei denti - considerato che il periodo è un po’ quello - e che s’aggiri per casa in attesa della caduta dei dentini di France per poter rilasciare l’obolo corrispondente.
Perché da noi passa il topino, niente fatina.
Ora, tendergli una trappola potrebbe parere spietato, anche perché l’ometto di casa è preoccupato per le sue possibili entrate finanziarie, però che vogliamo fare? Un ratto resta e come tale va trattato.
Tendo la trappola che per tutta la giornata viene bellamente ignorata, al che il dubbio che il piccolo abbia preso un abbaglio si fa strada.
Alle 22 però si scopre che il tassello di parmigiano è sparito e la trappola è ancora innescata.
Ricarico con il formaggio.
Verso mezzanotte, mentre cazzeggio sui vostri blog, ZACCHETE, vengo riportato alla realtà dallo scatto impietoso della tagliola.
Vado per rimuovere il cadaverino e mi accorgo che abbiamo fatto l’ennesima topica: formaggio sparito, trappola scarica e del topino nemmeno l’ombra.
Nella notte dolcemetà mi sveglia perché ha sentito rumore di zampette nel bagno (siamo nella zona notte al piano di sopra – TREDICI gradini dalla cucina). La sua teoria è che cerchi l’acqua, perché i topi cercano l’acqua, e che stia abbeverandosi al cesso.
Ora, premesso che se in casa dimorasse un sorcio che beve affacciandosi al cesso avrei davvero un problema, ho inteso assecondare dolcemetà perché contraddirla poteva rivelare una situazione peggiore del condividere la casa con un roditore di 20 chili.
Ho fatto il mio dovere di hombre di casa guardando a destra e a manca, nel cesso e in doccia (niente!) e son tornato a letto.
E poi mi sono immaginato l'ostinato topolino che s'arrampica per 13 scalini alla ricerca dell’acqua, perché di notte alle 3 tutto appare così plausibile.
Perché i topi sono intelligenti, in genere, scappano da tutti quei labirinti… ma questo sembra che non abbia pensato d’abbeverarsi al bagno del piano terra.
Comunque, ho teso nuovamente la trappola stamattina venendo via, un po’ a malincuore, essendo stato sorcino anch’io.

Questa è l'occasione tua.
E vai! E vai!
Tu stringi i denti e vai
ma attento a dove metti i piedi, sai …
c'è una trappola!

(R. Zero - La Trappola)
____________________________
edit a 38 ore dall'avvistamento:
Ma i topi vanno nel biologico?

30 commenti:

  1. Per prendere da bere avrebbe fatto prima ad andare all'autogrill che non a fare 13 gradini più free climbing sul water...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non gli ho dato ancora le chiavi di casa.

      Elimina
    2. L'ometto di casa potrebbe essere suo complice ;)

      Elimina
  2. Sembra quasi l'inizio di "Prove per un incendio" di Shalom Auslander.

    RispondiElimina
  3. un topo no ma un ghiro nella tazza del cesso, e nel bel mezzo della notte, si...
    mi sono seduta, ho avuto la sensazione che qualcosa non andasse
    mi sono alzata
    AAAAAHHHHHHHHH
    ed ho tirato l'acqua:-(
    poi mi è dispiaciuto però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un ghiro guardone? questa poi!

      Elimina
    2. guardone?!? oddio che impressione:-DDD

      Elimina
    3. di sicuro non dormiva ;)

      Elimina
  4. La parte più bella è nell'etichetta "FranceSismi". L'ho detto che leggerti mi mette di buon umore, topo compreso (ho una fobia per loro).
    Io nel cesso ho trovato una lucertola, ma il ghiro penso batta tutti.

    RispondiElimina
  5. Bè, però se riesce a rubare il formaggio senza farsi prendere è un genio! Mi dispiace per la tua dolcemetà ma io parteggio per il topo.

    RispondiElimina
  6. sono Dolcemetà e sono abbastanza offesa per il fatto che Hombre continua a non chiedermi la liberatoria prima di pubblicare i suoi post dove vengo citata, quasi sempre descritta come una cretina, (mentre invece il topo è quello intellicente!) Ma giuro che era un rumore assolutamente nuovo e del tutto simile a zampette di topo che si arrampicano sul cesso immacolato, perchè guarda caso l'avevo pulito il pomeriggio stesso con il prodotto disincrostante... e per questo motivo non gli è piaciuta l'acqua del water a piano terra! Adesso avrà pure l'alito al gusto di pino silvestre... il topo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Hombre, com'era la storia che la moglie nonostante i tuoi inviti non leggeva il tuo blog? ahahhahaahh

      Elimina
    2. è stato un invito diretto con tanto di link cliccabile, una sorta di liberatoria postuma.
      Vai a fare un piacere...

      Elimina
  7. Risposte
    1. ottima idea, gliela faccio sniffare?

      Elimina
    2. fammi sapere se funziona anche così...

      Elimina
    3. occhio che se usi la colla poi devi essere pronto a vederlo vivo intrappolato con le zampette e un pezzo di testa e magari con la consorte che cerca di liberarlo resta attacata anche lei per le orecchie e i figlioletti tutti intorno a guardare anche loro appiccicati e moribondi.
      una scena penosa e raccapricciante.
      a me è successo.

      Elimina
    4. li ho visti da piccolo i topi incollati, crudeltà gratuita.
      al di là del prezzo della colla, ecco.

      Elimina
    5. non mi pensavo così cinica... sarà che il ribrezzo supera la pietà.

      Elimina
  8. che tenero, un topino!!! Appena arrivati qui, mia figlia é corsa in casa dal cortile-parcheggio e mi ha detto, tutta agitata: "Mamma, mamma, c´é un topo! Volevo accarezzarlo, ma i bambini (del custode-guardiano, zimbabwensi, che san come si vive) mi han detto che non potevo, che morde. L´ho chiamata Gigia". Dopo qualche giorno e un avvistamento da parte della vicina del pianoterra, son venuti degli energumeni e hanno ripulito tutto per benino, e la pantegana Gigia non si é piú vista. Mia figlia ogni tanto ci pensa con nostalgia. Le ho detto che é emigrata.

    RispondiElimina
  9. PS: una ola per dolcemetá (ma siam proprio sicuri che sia veramente lei?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, siam sicuri. sicuri.
      mi ha scritto una mail con "ho commentato!"
      e il punto esclamativo già lasciava presagire un certo non so che...

      Elimina
    2. Ma cos'è? Vivete in una reggia e comunicate via mail??

      Complimenti a Dolcemetà, stesso spirito cazzereccio del marito ;)

      Elimina
    3. mannò... non eravamo in casa, ecco.

      Elimina
  10. Condoglianze, fatto il funerale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, la famiglia con grande generosità ha donato gli organi.

      Elimina
    2. Pazzooooooo non riesco a smettere di ridere ahahahha.
      Avevo letto della morte da Bianca, ma dell'espianto non avevo notizie, da quando hanno licenziato Fede non si sa più un ca**@

      Elimina
  11. c'era un edit nel messaggio, invero volutamente criptico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naa io lo manderei a Kermit

      Elimina
    2. ma tu guarda persa com'ero a cercar di ricordarmi come si fa a volare che chicca mi sarei persa...

      [no, non ce l'ho col post. carino, per carità.
      ma il commento di dolcemetà lo batte di brutto! ]

      Elimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...