17 luglio 2012

Essere Corrado Guzzanti

E sì, potendo scegliere, a valle di una sommaria riflessione, io vorrei essere quest'omino qui.
Ritengo ipocrite quelle frasette quando, interrogati su chi vorremmo essere, si risponde "non mi cambierei con nessuno"; falsi!
E quando portati ad analizzare le scelte fatte in una vita si taglia corto "rifarei esattamente le stesse"; ipocriti!
L'essere del titolo va proprio inteso in alternativa alla persona che siamo adesso.
Perché proprio Guzzanti, non è importante. Diciamo che non è necessario esporre un motivo preciso o dettagliare l'opzione, è una cosa che si sente a pelle, quasi un istinto.
Qualcuno, conoscendomi, potrebbe obiettare E Gigi Riva, allora?
Giusto, ma qui stiamo parlando di esseri umani non di divinità.
Lasciate perdere gli affetti, in questa ipotesi sono fatti salvi, non è che verrete tacciati di mancato amore verso i vostri figli se optate per essere qualcun altro.
E non considerate nemmeno l'età dei personaggi, il gioco è da intendersi atemporale.
Insomma, voi, chi vorreste essere?

Risposte Vietate:
  • Me stesso
  • Hombre
  • La moglie di Hombre
  • Il gatto di Hombre
  • John Malkovich
-----------------------------------
VOI:
pesa - Clint Eastwood (ovviamente)
melusina - Audrey Hepburn (e no che non è poco)
speaker muto - Richie Kotzen (quello dei Poison - ah, ok)
lillina - Margherita Hack (o la Bellucci o la Theron)
alessandra - Annie Lennox (siete u-gua-li!)
myriam - Maria Sharapova (con la mia racchetta)
mgg - Veronica Lario (non infamatela, c'è un perché)
bianca - Alice Munro (ma dietro a Strillo, il suo gatto nero)
plus1gmt - Il tastierista dei Subsonica
kermit - Linus Torvalds (il link a wiki è per me)
firulì firulà - Livia Giuggioli (è un discorso...)
giovanni - La mamma di Belpietro (uhm)
emix - Spongebob (ci vediamo al Krusty Krab)
orsa - Regan MacNeil (oddio oddio)
la carta - Il Dottore (Who)
chiagia - Alessandro del Piero (pure uno juventino mi tocca)
lucien - David Byrne (eh beh)

-----------------------------

57 commenti:

  1. Penso che nessuno possa non rispondere: Corrado Guzzanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ovviamente Ryan Gosling :-)

      Elimina
    2. non vale così, dimmi chi vorresti essere tu... non divagare.

      Elimina
    3. Io? Ovviamente Clint Eastwood.

      Elimina
  2. Io Audrey Hepburn. E scusate se è poco.

    RispondiElimina
  3. Volevo scrivere John Malkovich, maledizione.

    Allora dico Richie Kotzen.

    CHI???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Quello dei Poison!
      - Ah, ok!

      Elimina
    2. Bravo. Che si è trombato la ragazza del batterista, per la precisione ;^)

      Elimina
    3. vediamo se qualcuno vorrà essere il batterista

      Elimina
  4. Ok, son seria vorrei essere margherita Huck, oppure Monica Bellucci se poi devo essere seria proprio, vorrei essere me stessa riveduta e corretta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bona la prima, anche se è più bona la seconda.
      il te riveduta e corretta infrange le regole.

      Elimina
  5. Annie Lennox dei tempi degli Eurythmics. Mi son pure tagliata i capelli come lei ma non è la stessa cosa.

    RispondiElimina
  6. La Sharapova.
    Ma se ne può dire solo 1? Uffi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei anche essere Natalia Ginzburg (per le cose che ha scritto) e Patricia Cornwell (per il successo che ha avuto).

      Elimina
  7. Ora che ci penso, mi sarebbe sempre piaciuto sposare un pricipe... uhm... kate middleton o Letizia Ortiz? Forse è meglio ina monarchia minore, meno paparazzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Avrei sempre voluto anche esibirmi davanti a uno stadio gremito di gente adorante..

      Elimina
  8. Veronica Lario. Perché è l'unica che è riuscita a togliersi Berlusconi dalle palle e anche a farsi mantenere dal medesimo. Al contrario di noi.

    RispondiElimina
  9. Le scarpe di Hombre

    RispondiElimina
  10. Stamattina ho letto il post e poi sono uscita, ma ci ho pensato su parecchio. Ho pensato a donne e uomini (perché no?) famosi o arrivati da qualche parte, quelli che hanno fatto esattamente quello che avrebbero voluto e gli è pure riuscito bene. Musicisti, scrittori, scrittrici, ne ho una fila lunga da qui fino a lì. E però ciascuno di loro ha avuto qualche problema e ho come l'impressione che anche quelli senza problemi non sono o non sono stati perfettamente felici, quando non sono stati addirittura perfettamente disperati. E allora mi torna in aiuto una citazione da Simenon, "In fondo, i più felici sono quelli che non pensano" e così, se proprio devo dirne una, scelgo Strillo, il mio gatto nero. (Mi dispiace di averlo fatto sterilizzare ma forse così ha un problema in meno, beato lui).
    Non essendo il gatto di Hombre, vale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ciurlato un po' nel manico... ti rapirò il gatto, che diventerà "il mio gatto" e allora dovrai sbilanciarti.

      E non è vero che non penso e, cazzo, ho un problema in più, non in meno!.
      (strillo tuo)

      Elimina
    2. Hai ragione, ho ciurlato nel manico, è stato un momento di disgustoso nichilismo. Allora aggiungo Alice Munro come seconda scelta.

      Elimina
  11. io??? Linus Torvalds (o in alternativa Silvio Berlusconi) :-)

    RispondiElimina
  12. la butto lì senza pensarci su troppo.
    Coco Chanel.
    [se non altro perché ha rivoluzionato il concetto di femminilità]

    RispondiElimina
  13. e invece, pensandoci su un po', Livia Giuggioli.
    [che se sapete chi è capite anche perché]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. metto lei, è più originale, se vuoi Coco fischia, che te sì che sai fischiare.

      Elimina
    2. lei va benissimo.
      [Coco è all'altro mondo, Livia si tromba quel bendidddio di marito che c'ha, vuoi mettere?]

      Elimina
    3. eh sì, s'era capito che volevi un flirt con firth.

      Elimina
  14. Risposte
    1. ma prima o dopo di partorire?

      Elimina
    2. la mattina dell'interruzione di gravidanza

      Elimina
    3. avevo come un sospetto

      Elimina
  15. Vorrei essere Spongebob.
    Quella si che è vita.

    RispondiElimina
  16. Regan MacNeil. (ma solo perchè poteva contenerne tanti)
    Lo so, si presta a fraintendimenti, ma ero serissima stavolta.

    RispondiElimina
  17. La gente cambia,forse....oppure semplicemente racchiude in se mondi diversi, e che io ne ho troppi, temo di non aver tempo per fare la turista in tutti.

    RispondiElimina
  18. Diamine, perché hai tolto il vascello Malkovich?
    Comunque io scelgo il Dottore, solo per il gusto della trollata di scegliere una persona e diventarne undici ( potenzialmente 13)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì!
      Quando ero bambino, alcuni miei parenti anglosassoni vennero a farci visita e mi regalarono un paio di cassette.
      E tra trenini antropomorfi e tizi che andavano in giro con una macchina gonfiabile, c'erano un paio di puntate di Doctor Who.
      Praticamente ho imparato l'inglese dai Dalek...

      Elimina
  19. (perdo due anni di vita ogni volta che provo a inserire un commento qui, sappilo)

    Per anni ho detto Benni, ma ora lo vedo un po' bolso e non ne ho voglia.
    Diciamo uno giovane, geniale e con abbastanza soldi e cervello da godersi tutta una vita davanti: Alessandro Del Piero.



    chiagia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro chia', ti ringrazio per gli anni che butti venendo a inchiostrare queste umili pagine, epperò guarda, è la cosa più semplice del mondo.
      Non ti loggare, non fare nulla, scegli nome/url come profilo dove nel nome scrivi "chiagia" (sì lo so, è strano, ma fidati) e nell'url puoi lasciare vuoto. O metti il tuo blogghe.
      Del Piero è l'unico gobbo che non avrei censurato, sappilo pure tu.

      Elimina
  20. ora..ci pensavo stamattina mentre ero al lavoro...perché alla fine non ci fai votare per il personaggio migliore? Cioè ognuno vota il personaggio di un altro e poi vediamo chi vince..dai..dai..faccilo!!
    (io per me vince Giovanni con la mamma di Belpietro..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah... dubito che altri sciroccati tornino su questi lidi.
      Avevi un gran daffare!
      io allora voto melusina... chi non vorrebbe essere Audrey Hepburn!

      Elimina
    2. sciroccata presente.
      ma posso autovotarmi? per l'originalità, dico...

      Elimina
    3. Certo che no! Mannaggiatté

      Elimina
    4. [ci ho provato... firulì firulà...]

      Elimina
  21. Vabbé, boni tuti, Guzzanti (=capaci tutti, a dir Guzzanti -in dialetto trentino). Io non so. Ci penso prima di addormentarmi, perché uno non basta. O nessuno o centomila. Ma ho giocato con mia figlia, stasera. Prima risposta: "te". Ma se non vale per i figli, penso che manco le madri. Le ho detto no, mamma e papá non vale. E nemmeno la maestra, suppongo. Ecco, ha detto sicura: "Raffaella Carrá". Che faccio? (mi ha autorizzata, a scriverlo qui)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "raffaella carrà" è una risposta bellissima, anch'io vorrei averci pensato. essere raffaella carrà va oltre raffaella stessa, è uno status, un punto d'arrivo, è essere un sorriso, è essere la gioventù, è essere il ballo.
      tuca tuca

      Elimina
    2. Ti ringrazio. Mi tiri un attimo su. Anche a me piace la Carrá. Peró non mi capacito di come possa essere che una bambina di sei anni, nata sul Baltico e vivente in Sudafrica, chieda a suo padre di scaricarle i video della Carrá, invece che cartoni animati (dovendo scegliere). Ha i capelli uguali, ha scelto "balletto" e "coro" tra le attivitá facoltative perché "sicuramente Lei si esercitava tanto, per ballare e cantare insieme". Si mette lí davanti al video con un mestolo in mano e canta tanti auguri tirando indietro il collo (e, sí, tutto é iniziato col tuca tuca sentito UNA VOLTA dall´autoradio, in quei sei mesi italiani...). In effetti una bambina di 6 anni é *cosí*: giovane, sorridente, danzerina. Ok, grazie, non mi tiréró piú menate. ;-)

      Elimina
  22. Ho sentito che si vota, quanti voti abbiamo a disposizione? Dimmi due, dimmi due due due due...ok si è capito, do due voti: Chiagia con Del Piero e Giovanni con la mamma di Belpietro.
    Oi...dico a te, non ti azzardare a dire ancora buona la prima che io mica lo so tra i due chi preferisco...

    RispondiElimina
  23. allora giovanni ha già due voti! Lo vedi??? Uhhh che bello...ora tocca pensare al premio per il primo vincitore...mh..va buò lascio fare a te che sei il padrone di casa..dai che ce la facciamo..

    RispondiElimina
  24. David Byrne: per il genio e l'innovazione musicale; quando suonavo il genere era quello, con ben più modesti risultati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. «Preferisco un fallimento alle mie condizioni che un successo alle condizioni altrui» Tom Waits
      (rubata da Lucien)

      questa è bellissima, anche se io fallisco pure alle condizioni altrui...

      Elimina
  25. ok è chiaro: il problema è che mi ostinato a entrare come wordpress.

    RispondiElimina
  26. San Luca l'evangelista, perché ritengo che avesse una certa influenza su san Paolo che purtroppo non ha usato per il meglio; Bela Bàrtok; John Wayne.

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...