6 maggio 2012

Volta la carta

Se è vero che tutto ha un senso, ce l’avrà pure la carta da culo.

E il senso, in un tradizionale porta-carta-igienica, è questo.
Il rotolo si deve sbobinare da dietro, girando, e così chi lo cambia lo deve riposizionare. Almeno, a casa mia d'origine, è sempre stato così. Il motivo è semplice: si sbobina meglio e al momento dello strattone si recide perfettamente, nell’altro modo rischi di trovarti il rotolo che frulla come la mediana impazzita di un calciobalilla svolgendo la carta per tutta la casa, senza nemmeno poter incolpare il cagnolino.




Questo invece è il modo errato di mettere la carta o, più precisamente, il modo che piace a mia moglie.
Tu puoi pure dire che lo preferisci o che è meglio o inventarti una teoria, una relazione, un algoritmo (e qualcuno l'ha già fatto!) che lo giustifichi, ma sempre il modo sbagliato resterà.
E quindi, ti prego, non t'incaponire, goditi questo pezzo: volta la carta e facciamola finita.

E non pensate che, nonostante stiamo qui, in una landa del cazzeggio, quest'argomento sia facilmente catalogabile come fuffa. Magari.
Purtroppo così non è, pare proprio che fior di studiosi e psicologi abbiano applicato il loro ingegno per trovare un senso anche all'orientamento della carta, ma non vi ammorberò oltre se non con un paio di link iperfacoltativi che vi potete cliccare come no e siamo in pari lo stesso.
Sappiate solo che pare, e ripeto pare, che la maggioranza preferisca lo srotolamento da davanti, ma lo sappiamo bene che la ragione non è dei più.
Se invece capite di rotazioni e di vettori potete pure curiosare qui.
E voi come sbobinate, da sopra o da sotto?

25 commenti:

  1. Ho due bagni, i maschietti non so per quale motivo snobbano quello più piccolo per cui quello lo uso solo io, e due diversi modi di srotolare la carta, io da dietro loro davanti

    RispondiElimina
  2. Io ci tengo alla pace in famiglia,
    la poggio sulla lavatrice su una delle due basi,
    una a caso.
    Fanculo i portarotolo sfasciafamiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io potrei poggiarla sulla lavatrice, ma t'immagini andare sul terrazzo a braghe calate? Non è cosa.

      Elimina
  3. io la sbobino nel modo sbagliato, più che altro per anticonformismo

    RispondiElimina
  4. la pigrizia mi porta al rotolo selvaggio. non sta mai in un punto preciso. vaga, ramingo, per il cesso.

    RispondiElimina
  5. A cazzo. Noi la sbobiniamo come capita e siamo felici. (È uno dei vantaggi a non avere un marito in casa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte però, un marito in casa può far comodo. Tipo se non è il tuo.

      Elimina
  6. non mi vorrete raccontare che usate ancora la carta igienica, vero?
    =)

    RispondiElimina
  7. A me viene meglio dal davanti.

    RispondiElimina
  8. Io la metto come tua moglie e non sono sicura che sia il modo sbagliato, ti dirò.. ma tanto non ho possibili contestatori quindi mi va bene.

    RispondiElimina
  9. Condivido l'appartamento con altri due estranei, quindi ognuno usa il suo rotolo poggiato sulla lavatrice.
    Dovrei piuttosto riflettere sulla disposizione dei tre rotoli, sempre assolutamente costante, ma come si è arrivati a decidere chi DEVE tenerlo al centro, chi a sinistra e chi a destra?
    Stanotte farò l'alba pensandoci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cos'è, il gioco delle tre carte?

      Elimina
    2. :)
      Sì, ogni tanto io le mischio ma tornano magicamente nello stesso ordine!

      Elimina
  10. Ovviamente nel modo sbagliato.

    RispondiElimina
  11. Mi chiedevo piuttosto se gli studiosi hanno trovato anche una spiegazione al fatto che la maggior parte degli esseri umani di sesso maschile tendono a lasciare appeso il rotolo di cartone con l'ultimo strappo di carta ancora attaccato e, alle rimostranze degli esseri umani di sesso femminile che fanno loro notare che il rotolo esaurito va sostituito rispondono "non sono stato io a finirlo".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Alessandra, anche a nome mio

      Elimina
    2. finché sussiste un cm quadrato di carta appiccicata, il rotolo non è finito.
      Sotto al cm si può ragionare...
      :)

      Elimina
  12. Risolto un problema che mi assillava, meno male.

    Tu sei folle LOL

    RispondiElimina
  13. In quanto moglie, anch'io utilizzo la modalità 2. E' una tradizione che noi donne ci tramandiamo a vostra insaputa di generazione in generazione. Io, per l'appunto, la sto insegnando a mia figlia proprio in questi giorni.
    Il vero dilemma di mio marito, invece, è dove sia il resto della confezione della carta igienica (quando deve necessariamente sostituirla lui). Non sa della botola segreta sotto il tappetino!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io sto insegnando ai miei figli la versione maschiale :P

      Elimina
    2. ... e l'annosa questione andrà avanti nei secoli dei secoli...

      Elimina
  14. mumble... io mi sa che sbobino come tua moglie, pensando che sia più comodo, finamai.

    è grave? ;)

    RispondiElimina
  15. questo post potrei averlo scritto io, paro paro.

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...