3 maggio 2012

C'è da stupirsi

La primavera ha tuttora un potere straordinario su di me, ogni anno mi stupisce, così come la stupidità delle persone, ogni volta che si manifesta. La radice etimologica è la stessa (da stupeo – son stordito, sono attonito), sarà per quello.
Eppure non dovrei stupirmi, ho un’età. Io ne ho viste di cose, pur rimanendo a distanza di sicurezza dalle porte di Tannähuser, ma la stupidità, quella pura, senza una radice logica, quella che spunta priva di senso come gramigna sull’autostrada, quella stupidità mi lascia sempre senza fiato.
Sono come un bimbo davanti a un trenino.
Poi però sorrido, penso che non è possibile, classifico il fenomeno come frutto di un allineamento irripetibile di pianeti e, quindi, sono di nuovo pronto a stupirmi: vergine e penetrabile dal prossimo, immancabile atto della stupidità umana.
Son fatto così, e un po’ mi dispiace.


p.s. Non mi somiglia manco pe' gnente, semmai al Rampizzi.

22 commenti:

  1. Potrebbe aiutarti un po' di misantropia.
    Odiaci, e sappi che siamo capaci di tutto.:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OT: Signor Giovanni, ma com'è che non riesco più a lasciare le mie perle di saggezza sul suo esimio blog?

      @H: Son rimasto colpito dal "vergine e penetrabile dal prossimo"

      Elimina
    2. Ops, ne ho fatte di ogni, direbbe la Minetti.
      Correggo.

      Elimina
    3. @mm era su un silver plate.

      Elimina
  2. Quindi sono fratelli etimologici separati alla nascita, la stupidità e lo stupore... E' verissimo, ogni volta è come la prima volta.
    Non dimentichiamoci mai di uno dei detti che dovrebbe essere inserito nella Costituzione o in qualche libro sulle verità assolute: "la mamma degli stupidi è sempre incinta"!
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  3. qui si imparano anche delle cose.... complimenti

    RispondiElimina
  4. In realtà ormai ci sarebbe da NON stupirsi!Ma cosa vuoi siamo fatti cosi...

    RispondiElimina
  5. Lascia stare, credimi sei tu a stupire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse vorrebbe essere un complimento. In realtà è un'offesa :)
      Dimmi che era voluta... Perfida!

      Elimina
    2. ahahahah prendila come vuoi! Ok ho giocato però il mazziere sei tu ;)

      Elimina
  6. Edit: ho appena avuto modo di sfogarmi per il caso specifico che ha stimolato la riflessione(?) generale del post.
    Qualcuno dormirà preoccupato. Se dormirà, direi.
    Davvero, non sono cattivo, era solo inevitabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti non vorrei deluderti...ma viste le premesse quello manco se ne rende conto, miiii dovresti saperlo! Ma visto che tu stupido non sei allora devo dedurre che l'autore del misfatto non è stupido come hai dato a credere, per dirla alla Forrest : stupido è chi lo stupido fa

      Elimina
  7. Bellissima immagine quella del bimbo davanti al trenino...

    RispondiElimina
  8. Penso che sotto questo post ci stia bene questo commento.
    Da venerdì oramai ti sarà passata quella strana sensazione che si prova nel constatare che ci vuole sempre più tempo a contare le candeline, dal prossimo ricominci da una tranquillo!
    In ritardo ti faccio gli auguri, non del tutto disinteressati se ricordi quel mio post, saprai che aspetto aggiornamenti ahhaahha.
    Smack!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò una cosa di me, segreta: io non mi ricordo di una coppa beata, solo sugli anni settanta son ferrato.
      ;)

      Elimina
    2. E segreta resterà perchè io mica credo di aver capito ;)

      Elimina
    3. Pure con la correzione resto arenata

      Elimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...