10 febbraio 2015

Per legge superiore (*)

Oh, scrittori contemporanei, animo in pace, il più bravo di tutti è Giorgio Fontana.
Non che lo scopra io, intendiamoci, semmai Ella, però ve lo consiglio come foste figli miei.
Non leggo moltissimi romanzi di gente viva, anche perché i morti sono in numero maggiore e la statistica fa il suo lavoro, ma quando lo faccio è raro imbattersi in uno scrittore vero. In uno che scrive talmente bene che sarà ricordato come scrittore anche quando sarà morto (tra mille anni e mille libri, facciamo).
Compiutezza di linguaggio e una dannata purezza espositiva che scaturisce da un percorso di studio, da applicazione e metodo, da una rigorosa scelta dei vocaboli.
Una semplicità picassiana, per certi versi, e uno stile volutamente privo di fuochi artificiali stilistici.
Alla fine la sua scrittura ti colpisce senza darti l'impressione di volerlo fare, e questo è un gran merito: è una dote dello Scrittore essemaiuscolato.
È sempre così fastidioso quando il novelliere di turno cerca di sbatterti in faccia ad ogni pagina, ad ogni similitudine, ad ogni costruzione di frase, la sua presunta, o magari anche reale, abilità letteraria. A meno che il cristo in questione non si chiami Chuck Palahniuk, ovviamente.

(*) - 3,9 carver

16 commenti:

  1. Mi voglio fidare. Mi devo fidare. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Fra', semo rimasti io e te.
      Er prossimo post t'o' manno su uozzapp!

      Elimina
    2. ahah, ma no, ma no! Ci sono anch'io! Ti leggo dai feed, ti leggo in ritardo, ti leggo di notte dal telefonino, ti leggo in tram e in metropolitana. Non rispondo, non scrivo ma ti leggo.

      Elimina
    3. E pure io ti leggo...che credi? E' che il mio amico, quello che scrive, si è nascosto e non lo trovo più.

      Elimina
    4. Anch'io ci sono, eh, e ti leggo pure. Ma cosa vuoi che commenti cosa, che leggero' si' e no un libro in italiano all'anno (sigh)...
      Comunque, se non per te almeno per dolcemeta', consiglio "La felicita' di Emma" di Claudia Schreiber - Keller editore. Un editore ggiovane (ehi, era all'universita' ai tempi miei, ma lui molto piu' bravo ;-) ) e assai perspicace.
      Il libro e' leggero e pesante, fa ridere e piangere, scivola via ma resta.

      Elimina
  2. Ci sono anche io!
    Non mi perdo un tuo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, ma non ti si aggiornano i miei post sulla tua blog roll. 'naggia...

      Elimina
    2. Te tu ora togli il feed sul vecchio blogghe su Blogger.
      Così te tu poi mi vieni a trovare su Wordpress

      Elimina
    3. te che tu t'intendi di feed e refeed, fatta anco questa.
      Vedrai che mo' altri due ti trovano... ;)

      Elimina
    4. M'hai ricordato le ciliegie maggioline ��

      Elimina
  3. allora io adesso comprare lo compro leggerlo lo leggo ma autore contemporaneo della madonnona: Emmanuel Carrere!

    sidgi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mo m'o' segno, e quando io segno...

      Elimina
  4. Ma che dici ci siamo solo che restiamo in silenzio. Per legge superiore dici? Ok. Vado su nostro signore amazon .

    RispondiElimina
  5. BU! Stavamo tutti acquattati... :-)

    RispondiElimina
  6. io aspetto che muoia, i contemporanei proprio no.

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...