13 febbraio 2015

Leggere è un po' come fare all'amore

Più precisamente: NON leggere è un po' come NON fare all'amore.
Nel senso che quando non lo fai - per mancanza di voglia, di tempo, di materia prima o banalmente perché sei preso da altro - tendi a dimenticare quanto farlo sia - come dire? - potente.
E vale anche per quando lo fai male, in fretta, controvoglia in quella mezz'ora rubata al sonno la sera... anche così ti scordi e rimuovi quanto sia forte quell'emozione e come si autoalimenti della sua stessa fiamma quando e se ti ci dedichi con calma, passione e magari anche con una certa frequenza.
È poi, d'improvviso, quando ti ricapita di sfilare una mutandina di sfilare un libro dallo scaffale di una biblioteca e di tuffarcisi dentro con tutto te stesso, che ti chiedi se sei pazzo, o se sia un meccanismo di inconscia e ragionevole follia a preservare la sanità della tua mente, passando una patina opaca sui tuoi ricordi di vacche grasse in amore e lettura quando sei al pascolo con le vacche magre.
E sì, son tornato dalla biblioteca, ieri sera, con il seguente bottino:
La settimana bianca - Emmanuel Carrère
L'ho preso perché consigliato da sa'a
Vite che non sono la mia - Emmanuel Carrère
Idem
L'opera struggente di un formidabile genio - Dave Eggers
Intanto per il titolo, che meraviglia, e poi in preparazione a Il cerchio che voglio leggere subito dopo.
Il piccolo amico - Donna Tartt
In preparazione a Il cardellino che è virtualmente già sul mio comodino.

5 commenti:

  1. Per quel che può valere, mi hai convinto; stasera ricomincio, non posso rischiare di dimenticarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono i buoni propositi, anche quando vengono disattesi fanno la loro parte.

      Elimina
  2. probabilmente te ne frega un cazzo però io sul comodino ho il giocatore di Dostoevskij e il potere del silenzio di castaneda ma non ho nessuna voglia di leggerli.
    Ho teatro da camera di Steinbeck ma non ho tempo di leggerlo con serietà.
    E devo andare assolutamente in biblio a prendere La scopa del sistema perchè ho BISOGNO di leggere qualcosa di Wallace. Mi manca troppo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salutami la vecchia Lenore, allora.

      Elimina
  3. L'opera struggente è un'ottima scelta :^)

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...