12 dicembre 2013

Automobilisti, strana gente

C'è questo buco per strada che non lo richiudono.
Non si capisce che c'hanno trovato, se una tomba etrusca, il petrolio o la maiala di so ma', fatto sta che hanno aperto il cantiere 20 giorni fa e non c'è sentore di fine lavori.
A qualunque ora passi non ci vedi un operaio manco col cannocchiale di Galileo.
Causa buco, la strada ha una sola carreggiata percorribile e c'è un semaforo temporaneo che ne regola il traffico e la mattina si forma una coda straordinaria, che può variare da uno a due chilometri con canonico imbottigliamento.
L'automobilista che fa? Il primo giorno viene colto di sorpresa dal buco, il secondo ripassa da lì sperando che l'abbiano già ritappato, e dal terzo in poi, invece, non ha più motivo né giustificazione, ma continua a passare da lì. In auto, chiaramente.
E consideriamo che esistono almeno un paio di strade alternative, certo un po' più lunghe, ma prive di buchi e di file di macchine. Però l'automobilista continua abitudinariamente a sciropparsi il suo percorso abituale e almeno trenta minuti di coda.
E ogni giorno mi chiedo perché, forse gli automobilisti hanno una vocazione al tafazzismo, o forse c'è qualcuno che li spinge a farlo. Chissà, magari gli spingitori di cavalieri medievali si sono riciclati in un più moderno spingitori di automobilisti.
Forse gli automobilisti amano solo restarsene al calduccio ascoltando la loro radio preferita e ritardando il più possibile il loro arrivo sui luoghi di lavoro. O forse semplicemente non gli passa per la testa che potrebbero esserci delle soluzioni alternative perché loro son così: sono automobilisti.

12 commenti:

  1. I motociclisti sono come gli ex fumatori ecco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pensavo di averlo capito il post, ma ora...

      Elimina
    2. LOL, Giovà detto da te poi! Ti adoro!

      Elimina
  2. il traffico è comunque un ottima scusa per arrivare in ritardo al lavoro! e poi si sa che gli automobilisti passano volentieri il loro tempo libero in macchina.

    RispondiElimina
  3. E dove cacchio abiti?!? Da noi a Roma, dopo venti giorni, il buco lo transennano. Forse...

    RispondiElimina
  4. Se vai in giro con lo scooter hai un obiettivo preciso e sacrosanto: quando il semaforo è rosso, vuoi stare davanti a tutti. Non t'importa se la strada è congestionata dal traffico, se rischi di colpire uno specchietto retrovisore o di segnare per sempre con una striscia colorata una macchina. E non t'importa se ti guardano male, se devono fare una piccola retromarcia per farti passare o stare in tensione mentre avanzi piano tra due auto vicinissime e sei sicuro che ce la puoi fare. Non t’importa. Il tuo unico obiettivo è arrivare davanti a tutti, in prima fila, accanto ad altri scooter prepotenti e decisi come il tuo, orgogliosi e presuntuosi come il tuo - in prima fila, quasi sulle strisce pedonali, davanti a tutti. A rischio di non vedere più il semaforo, quando scatta il verde. Tanto suoneranno il clacson, tutti, e tu partirai. Per primo, o tra i primi. Davanti a te solo moto come la tua. Le auto, tutte dietro.Quando ti guardano male, gli automobilisti, ricambi lo sguardo tenendolo gelido, sicuro. E poi fai segno di abbassare il vetro del finestrino, con gentilezza.Quando lo fanno, dici: se volevo fare la fila, mi compravo la macchina.
    (Momenti di trascurabile felicità - Francesco Piccolo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole santissime!! (e gran bel libro quello di Piccolo... )

      Elimina
  5. è vero i motociclisti sono come gli ex fumatori. ma gli scooteristi non sono motociclisti, sono come ex fumatori di camel light...
    cioè sono stronzi come ex fumatori che non hanno mai veramente fumato
    io sono stronzo come un ex fumatore, cioè io sono un ex fumatore
    comunque è vero: a roma venti giorni bastano (a volte) per mettere il nastro bicolore e poi, molto poi, anche le transenne
    tappare le buche è un'altra storia e questo ha più attinenza con l'allineamento dei pianeti che con operai e asfalto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non c'entra con le buche. Ma io sono scooterista stronzo, contromano quando si può e si deve, sui marciapiedi senza investire i pedoni ed in prima fila al semaforo (a prescindere), vabbè? ;)

      Elimina
  6. Ciao vengo per una raccomandazione.
    Ravanavo tra le mie cose in Blogger che pubblico, riporto a bozza, ripubblico, in loop, e mi sono trovato davanti un tuo commento del 09/04/2012, Sì, diversi mesi d'anticipo, lo ricordavi? Non sono così arido da venire qui a chiedere numeri di lotterie, ma che la Roma non vincerà lo scudetto potresti anticiparmelo?
    Dimenticavo: metto la testa sotto i tuoi piedi e ti puoi anche muovere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..minchia la lineadhombre sibilla da paura!!!... p.s. me sa che per la Roma Non Vincente basta anche il mio di pronostico poveraccio.. ahahah

      Elimina
    2. Ovviamente non me ne ricordavo altrimenti avrei fatto un superstramegapost e avrei messo la captchomanzia a pagamento.
      P.s. Cercherò di muovermi il meno possibile.

      Elimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...