19 novembre 2012

La Befana vien di notte

Solo che non ci volevo andare a letto, tutto qui.
Avevo chiesto le mie costruzioni alla Befana, ci contavo, e volevo entrarne in possesso per giocarci prima possibile.
- Non puoi aspettare la Befana.
- E perché?
- Perché passerà molto tardi, devi dormire.
- Non è vero!
Mia mamma cercava di convincermi, ma sapevo esattamente ciò che volevo.
- E poi è brutta e vecchia, ti farebbe paura.
- Non è vero!
Sarà stata pure brutta e vecchia, ma portava le mie costruzioni e il suo aspetto fisico poco avrebbe significato.
- Ma se vede la luce accesa non si ferma.
- Non è vero!
Volevo le mie cavolo di costruzioni, erano giorni che aspettavo e non ce la facevo più.
Mia mamma sospirò, non avrebbe voluto giocare sporco, ma la mia cocciutaggine non le dava scelta.
- Va bene - disse - però...
Sbarrai gli occhi, incredulo per quella che sembrava una vittoria.
- Però devi sapere che, a Roma, un bambino che voleva aspettare la Befana è stato portato in prigione.
Perfida.
Non ci avrei creduto se solo fosse stato "un bambino che voleva aspettare la Befana è stato portato in prigione", non avrei esitato a spararle in faccia l'ennesimo "Non è vero".
E invece era vero, doveva per forza essere vero, con quella precisazione logistica "a Roma" che conferiva all'episodio tutta l'autenticità necessaria.
"A Roma", "a Roma", per forza che era vero, me lo vedevo il bambino, a Roma. Nonostante non avessi nemmeno una vaga idea di come fosse Roma l'avevo sentito che esisteva, e allora pure l'ostinato bambino appostato in attesa della Befana doveva essere semplicemente reale.
Filai a letto sconfitto, rassegnato ad assemblare i miei mattoncini Plastic City (*)  solo il mattino seguente.
Una bugia circostanziata è una verità assolutamente credibile.
Lo sapeva la mia mamma e lo sa bene qualche politico (leggi Renzi). E lo sai bene anche tu che, dopo una birra fuori, dici a tua moglie "sono stato a bere una birra" ma dopo una serata passata con chissà chi ti premuri di informarla così: "Sono stato a bere una birra allo Scott Duff con il Fuffa, Trippella e Zazzà. Sai Zazzà, quello che ho conosciuto in palestra che fa l'avvocato e ha due figlie, una bionda di 9 anni in quarta elementare che è la più brava della classe e una piccolina, tre anni, intollerante ai latticini, che va alla materna dalle suore, una teppistella che te la raccomando tutta..."
Ed è la perla "intolleranete ai latticini" che ti salverà il culo.

(*) Perché questo sarebbe arrivato, mica roba Lego, sgrunt!

p.s. the Befan comes by night with the shoes not all right.

26 commenti:

  1. Bello credere ancora alle favole, anche se a volte fanno paura ;)

    RispondiElimina
  2. Come dice uno con il quoziente intellettivo di 187 la chiave di una perfetta bugia è tutta nei dettagli, al minuto 1:15 di questo video.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie pesa, sei il miglior commentatore di blogger che il mondo abbia mai veduto, con quel tuo accento da medio campidano, il capello nero corvino e quella fottuta maglia bianca con la fascia bicolore in diagonale rossa e blu, in terital e poliestere comprata a 39,99 al Poetto.
      ;)

      Elimina
    2. Mio caro sbaglia, la maglietta stava in un negozio ben lontano dal Poetto, dall'altra parte della città.
      Studia meglio i dettagli :D

      Elimina
    3. ma l'hai presa poi? dimmi di sì...

      Elimina
    4. Avessi avuto i soldi ne avrei preso due.

      Elimina
  3. Il plastic city ce l'aveva mio fratello, me lo ricordo, aveva una confezione a tubo di cartone col fondo di metallo, tipo quella delle pringles ma più grande.
    (Come erano le gambe della tua mamma, corte?)

    RispondiElimina
  4. Tutta questa solfa per dirci di non credere a Renzi, il prossimo post magari ci parli del topolino dei denti e ci lanci zitto zitto un altra indicazione politica?

    Io volevo le barbie, ma mi arrivavano si e no le sue cugine di terzo grado, ma non mi importava, nella mia testolina pensavo che siccome la befana era vecchia si era sbagliata e magari la mia barbie l'aveva portata in un'altra casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che un ragazzo, a Roma, voterà Renzi.
      E pure un rospetto.

      Elimina
  5. Non credevo alla befana nè a babbo natale, credevo nel giorno dei morti, dalle mie parti esisteva la credenza che gli avi venivano di notte a portarti i regali, quando poi in seguito scoprì cosa era la morte, capì che non poteva essere vero.
    In sostanza non credo nei morti, e neanche nei finti vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa mi era davvero ignota, ma senti.

      Elimina
  6. io non so mentire, o almeno non so mentire bene.... mi si sta aprendo un mondo :D

    PS: quassù al nord i regali li porta santa Lucia il 13 dicembre.
    PS2: Il bambinone di casa mia è piuttosto affascinato da Renzi.

    RispondiElimina
  7. Secondo te perche' nel vendere scarpe da calcio non fanno fare la pubblicita' a jn ortopedico, ma a Totti o chi per lui? Tutta fine psicologia :-)

    RispondiElimina
  8. Tua madre ha pure scritto una canzone per Niccolò Fabi, "Lasciarsi un giorno a Roma", visto che lui ha dichiarato: "Mi serviva una città con un nome giusto per la metrica, per cui ho messo Roma".

    RispondiElimina
  9. io non ricordo niente della befana.
    i regali me li portava santa lucia. anche se era cieca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per casa mi ricordo un santino colla Lucia che teneva gli occhi in un piattino.. Altro che befana! terrore cieco, davvero.

      Elimina
  10. Oddio che roba orenda ho appena scoperto!! Ma la versione italiana di Big beng Theory fa schifissimo!! Ma come e' possibile che non l' abbiano ancora denunciati, i doppiatori?? E chi la guarda, doppiata cosi'?? (ammetto che il postdoc di mio marito mi ha portato tutte le 5 serie in originale con sottotitoli in inglese, tanto per capire le battute e avvicinarmi cosi' al loro magicomondodifisici. Ok, non sara' alta cultura, ma gli attori son bravi! E questo spiega la caterva di premi che ogni anno ricevono come miglior sit-com.Specialmente Sheldon (emmy, golden globe...). Ma la versione italiana dopo 2 minuti e mezzo hai gia' cambiato canale!! (se sapessi mettere un link lo farei ;-))
    http://www.youtube.com/watch?v=7YbO0qfyMgM&feature=related

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hombre aveva promesso un corso di link.. ma gnint!

      Elimina
  11. (scusa, questo commento andava subito sotto quello di pesa, ma ho fatto casino)

    RispondiElimina
  12. Ma sono l'unica che si chiede vabbe' prendersi per tempo, ma scriver della befana a novembre...

    RispondiElimina
  13. non so perchè claudia dice così ..a me quelli di big bang teory mi fanno scompisciare...almeno quanto te hombre...magari vinci un emmy anche tu se ti votiamo ....però se vai in america nn ti portare i giochetti...ma poi a novembre che scrivi della befana...tu sei trooooppo avanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No...volevo solo dire che se la versione italiana ti fa scompisciare, quella originale e' 10 volte meglio. Solo quello. Il doppiaggio italiano e' fatto malissimo (non a caso ad un certo punto han cambiato quasi tutti i doppiatori), e spesso stravolge le battute (una volta giocavano ad un gioco particolare e nella versione italiana l' hanno spacciato per monopoli! Si e' perso tutto il significato e le battute originali son sparite...). Mi spiace solo che in Italia non si possa apprezzare il telefilm in tutta la sua intelligente comicita', tutto qui. A parte che li' in Italia avete internet aggratis, quindi basta scaricarsi le puntate originali e bon, se si vuol ridere ancora di piu'! :-))
      (E per la categoria: "I migliori titoli dei post" il vincitore e'... Hombre! Anche quest' anno lui! :-))

      Elimina
    2. T'arringrazio, è il premio cui più ambivo. Poi conferitomi da te m'inorgoglisce proprio. E in effetti me ne dicon di tutti i titoli.
      baci emisferici

      Elimina
  14. Pare che la Befana una volta, a Roma, è passata a novembre. Per quello.

    RispondiElimina
  15. ahahahaha (allora se era *a Roma* ci credo! :-))

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...