9 maggio 2013

Circolare, gente, circolare!

Quello che mi salva è il materiale circolante.
Sto parlando degli spazi nell’armadio e nei pensili della cucina. L’accumulo di beni materiali nel guardaroba sotto forma di camicie, magliette, pantaloni e quello sotto forma di piatti, tazze e bicchieri  negli scomparti deputati ha superato il livello di guardia (bicchieri, moltitudini di bicchieri nei miei peggiori incubi). Ormai la naturale archiviazione dei suddetti accessori è subordinata all’esistenza in circolo di una cospicua quantità degli stessi.
A scongiurare l’esplosione dell’armadio è il circolo virtuoso del paramento vestiario: panni sporchi nella cesta, in lavatrice, da stirare, da mettere a posto. A salvaguardare gli incastri di cristalli e porcellane in cucina è la lavastoviglie carica, sporca o pulita fa lo stesso, con l’aiuto della tavola apparecchiata o dell’acquaio.
Se il materiale circolante, di botto e per il concretarsi di situazioni esistenziali al momento non prevedibili,  cessasse di circolare sarebbe la fine.
E sentireste parlare di me come di colui perito nella battaglia a seguito dell’invasione degli ultrabicchieri.

p.s. chi dovesse ritenere il post troppo breve può approfittare per dare una rispolverata alla sua memoria riguardo ai baccelloni.

16 commenti:

  1. secondo me devi introdurre una fase espulsiva...
    Chez moi
    bicchieri e tazze si rompono (anche solo con l'imposizione dello sguardo, credo si suicidino!)

    i vestiti si distruggono,
    le scarpe si sderenano,
    i calzini si perdono.
    Ciò che per due anni di fila non è stato ritenuti degni di essere indossati viene defenestrato.

    et voilà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che poi i bicchieri di TuSaiCosa insistono ad entrarmi in casa e a voler essere svuotati a forza e poi cercano un posto e... signori della Ferrero... sulla loro impilabilità si può migliorare!!!
      p.s. Bianca mi leggi?

      Elimina
    2. ehhhmmmm losoloso ma...compro solo barattoli da 750g :-/

      svuoto (eh!)
      e differenzio (da brava bambina)

      Elimina
    3. Presenterò a chi di dovere.

      Elimina
  2. provo sulla mia pelle cosa significa quando il materiale circolante si blocca ogni qualvolta lascio casa coi figli dentro per più di due giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, oh se ti capisco. Anche se mi riferivo ad eventi opposti. Con noi che non mangiamo, non ci vestiamo per una settimana e tutto è pulito e a posto.

      Elimina
  3. Io ho una capacità di spaccare bicchieri che mi preseva dall'abbondanza e la probabilità di riempire il mio guardaroba é inversamente proporzionale a quella di riempire il portafoglio... O é il contrario?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei miei 2 incubi di quand'ero bambino (l'altro era un mostro che veniva a prendermi dal forno e mi tirava dentro in dei menadri neri pieni di tubi) era una pila di bicchieri rotti, da me!, sull'acquaio ed erano tenuti a bella vista per farmi sentire in colpa.

      Elimina
    2. Me deduco punizioni esemplari

      Elimina
  4. io quest'anno ho deciso che non comprerò nulla. ci siamo accorti anche noi che gli armadi sono pieni. alla fine dell'anno qualcosa scarterò e ricomparirà magicamente un po' di spazio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che TU abbia deciso (anche IO avrei deciso) non impedirà ad altri di introdurre in casa ennemila ultrabicchieri o ultracamicie.
      Almeno, da me funziona così.

      Elimina
  5. 1) trasloca due o tre volte in paesi (o continenti) diversi nel giro di 4 anni e poi vedi, se non impari a viaggiare leggero
    2) mi dai il numero di telefono di quello che ti introduce bicchieri e vestiti in casa? Io oggi ho portato l'intero contenuto della cucina da una casa all'altra: tra piatti e bicchieri uno scatolone, anche abbastanza piccolo.
    La fatica piu' grande (oltre all'immensa quantita' di vestiario della figlia, ma son tutte robe regalate/passate/spedite, e cicilicamente girano) son stati i libri, che adesso siamo in tre (ed i miei sono ancora in Italia, tranne una ventina). Siamo invasi da scatoloni e borse di libriii, aiutooo, serve qualcuno che mi rimonti gli scaffali!!
    PS: appena mi decidero' a scriverlo, sarai il primo a ricevere una copia del mio libro sul feng shui rivisitato e corretto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cilicicamente? cimicicamente? aaaargh

      Elimina
  6. non c'è niente come un trasloco per svuotare armadi, pensili e mensole
    ma, per ogni evenienza, ho deciso (a 'na certa età si diventa saggi o scemi, non so bene) che il prossimo trasloco lo farò col lanciafiamme: darò fuoco a tutto (regalerò il 90% dei libri, dei cd e di tutto o lo butterò via, mobili compresi)
    ho ri-scoperto la bellezza d'andare in biblioteca: risparmi, non t'inc&%€# se non ti piace e non devi aggiungere mensole, oltretutto puoi rischiare un po' leggendo perciò cose che nn ti saresti mai azzardato a comprare... si fanno delle belle scoperte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si', ma se abiti a Johannesburg te la raccomando, la biblioteca... ;-)

      Elimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...