21 novembre 2016

La Sedia Enigmistica


Dice qualche mio collega: il decoupage è da donne o da finocchi.
Non ragioniam di lor ma guarda e passa una mano di fondo gesso, dico io.
Ad ogni modo l'ho realizzata, eccola: la Sedia Enigmistica.



Dopo il recente fallimento in bicchieri da bottiglie sono risalito subito in sella per non fossilizzarmi in cadute rovinose di bricolage.
Ho recuperato la sedia a un cassonetto,  prima che se la pigliasse il monnezzaro, ho ricostruito la seduta che era rotta, me la son tenuta tra le palle sei mesi sopportando pure i giustificabili improperi di dolcemetà, e poi, quando ero arrivato sul punto di gettarla via anch'io, l'illuminazione.
Spese? Un vinavil da 2 euro e uno spray fissativo da 10.

11 commenti:

  1. Bella, siccome la seduta sarà diretta, ti consiglio di imparare a cucire così ti ci fai un cuscino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo scrivere duretta il tel ha fatto di testa sua ...grrrr

      Elimina
    2. cucire, uhm, diciamo che un bottone lo so attaccare dai.

      Elimina
    3. Ricamato a punto croce o crociato

      Elimina
    4. attaccato a cdc basta che sta su.

      Elimina
  2. Ommioddio ma è fighissima!
    Il collega può tenersi le sue sedie anonime e coerenti con l'ideale machista.

    RispondiElimina
  3. Ci si sta seduti a gambe incrociate

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...