26 febbraio 2013

È l'ora di andare


Bersani, vai
Contribuisco al riempimento delle fosse con un po’ del mio senno di poi convinto che si possa arrivare tardi, che è sempre meglio che arrivare fuori tempo massimo.
Davvero, Bersani, vai.
Non ce l’hai un’alternativa.
Prendi le tue carabattole, saluta e sparisci. È tutto.
Io mi sono tappato non solo il naso, ma tutto l’otorinolaringoiame del caso pur di votarti. Ti ho votato alla primarie, primo e secondo turno. E ti ho dato 2 euri.
La delusione di rivedere la Bindi in carreggiata (nome esemplare ma non sola, purtroppo) mi ha fatto immediatamente pentire di non aver sostenuto Renzi.
Il cambiamento promesso e sbandierato non si è visto proprio.
I tuoi interventi televisivi soporiferi hanno fatto il resto.
Ti sei addormentato in campagna elettorale e hai russato proprio a dispetto dei segnali inquietanti che arrivavano.
Certo il vantaggio era tale che hai pensato di potertelo permettere senza considerare la caimanità di Tu Sai Chi e dei suoi scherani.
Non hai vinto, come ripeti nel tuo mantra desolante di auto convincimento. Non hai nemmeno perso, no, hai straperso. Devi solo andare.
E non ti siano di giustificazione una legge elettorale che avete infamato per anni senza però porvi rimedio né, tantomeno, il potere mediatico della controparte, avete avuto tutti gli spazi richiesti, pure troppi, né Ingroia porello.
Esci a testa alta (ok, “alta” è un parolone) e vai.
Se cerchi d’avvicinarti a Grillo dimostri proprio di non avere capito nulla, ma nulla, e allora probabilmente ti meriti che te le fracassino proprio quelle ossa invece di rompertele e basta. Vuoi governare con Tu sai Chi, accomodati nuovo D’alema, fai pure, completa l'opera e manda tutto a puttane.
Oltre al fallimento dovrai prenderti carico pure dell’odio dei tuoi.
Dopo questa mazzata il PD è in fin di vita, prendine atto prima possibile, subito, non puoi non vedere i nuvoloni all’orizzonte. Vai, e forse resterà qualcosa di quel partito a cui hai voluto tanto bene da non imbrattare con il tuo nome (grazie), ma se solo la tua vanità (non certo la ragione) e la tua faccia tosta ti porteranno ad accettare il mandato scellerato che Napolitano magari vorrà darti, ecco, allora poi non venire a cercare noi, te la sei proprio cercata.
Te la ricordi la prima cosa che avresti dovuto varare da capo del governo? Sì, è la legge sul conflitto d’interessi, ce l’hai promesso (ah già le promesse), pensi di farla con il consenso di Berlusconi al Senato?
No, non la farai, e non puoi venir meno al tuo primo proposito, lo capisci almeno questo? È semplice. Bersani, vai.
Ogni altra tua mossa diversa dallo sparire mi farà solo pentire di non avere, già da questo giro, votato Grillo. E alla fin fine, non sarà nemmeno un male.


11 commenti:

  1. non avrei saputo dirlo meglio.

    RispondiElimina
  2. dio che strazio mi sono dovuta tappare il naso non una ne due volte per votarlo nella speranza che si potesse dare un governo stabile a questa povera patria ho votato lui che mi ha messo la bindi in casa, ho votato lui nonostante non mi piacesse il suo modo di fare politica che di sinistra non ha più nulla ho votato lui che preferiva monti ad ingroia ho votato lui nella speranza di ... l abbiamo presa nel culo non c é altro da aggiungere

    RispondiElimina
  3. Era per questo che avevo votato Bersani alle primarie..e non riuscivo a credere a Renzi...tutto quello che potevano fare lo hanno lasciato li a marcire. Nessun rispetto e nessun voto a chi poteva e nn ha fatto. A chi ora ha bisogno di fare " strane" alleanze. Ricordiamoci l'A B C. E la Bindi...D'Alema...Bersani, vai senti Hombre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho digitato male con questo cazzo di telefonino. Volevo dire che NON ho votato alle primarie...

      Elimina
  4. non se ne andranno mai da soli, vanno cacciati

    RispondiElimina
  5. Già.
    Ha dichiarato che capitano o mozzo lui la nave non l'abbandona... quindi, se lui resta a bordo: Abbandonare la nave, cazzo!

    RispondiElimina
  6. son giorni bui, adesso mi concntrerò su Grillo cercando di capire, poi vedremo. Certo è che se n'è andatao pure il Papa e comincio davvero ad avere tormentosi dubbi su chi sia davvero l'emissario del Signore sulla terra.

    RispondiElimina
  7. La nostra soluzione per cambiare sarebbe puntare sui comuni altrimenti è inutile che in parecchi ci parlino di Nuovo Rinascimento che è partito dal fiorire della vita comunale....
    Questo il blog che parla di questo ed altro, raccomandandovi di leggere in primis l'introduzione ovvero il primo articolo: www.comunitainfermento.wordpress.com.
    Saluti e grazie dello spazio
    J.G.

    RispondiElimina
  8. Arrivo tardi ma meglio che MAI... dov'è l'angelo della foto ? E' bellissimo... ;)

    RispondiElimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...